A+ A A-

Insufficienza di prove

spettacolo realizzato dall' Ass. Cult. "La mano" con i detenuti presso la Casa Circondariale di Velletri

condotto da: Domenico Barbonetti, Fabrizio Rinaldi, A. Katia Trombetti
regia: A. Katia Trombetti
musiche: Vittorio Nocenzi – Lehar – Benny Goodman
luci e fonica: Fausto Pro
realizzazione scenografica: Domenico Baronetti, Fabrizio Rinaldi, i ragazzi del laboratorio
mostra fotografica a cura di Anna maria De Conteris

 

"Come sempre nell'allestire uno spettacolo teatrale, il tempo si contrae, diventa insufficiente: anche in carcere! dove sembra essere abbondante, eccessivo. Da qui il titolo un po' ambiguo, per uno spettacolo dove l'ironia gioca la sua parte essenziale.
E come potrebbe essere diversamente in questo luogo dove tutto ciò che tenti di raccontare diventa così retorico da farne perdere il significato più profondo, più doloroso e più vero? Il dramma della condizione carceraria, delle persone che vengono “ristrette”, viene evocata alternativamente a ciò che ogni essere umano comunque possiede: la libertà dei pensieri, la grandezza dei sogni, il conforto dei ricordi".

K.Trombetti

Spettacolo promosso dal Ministero di Grazia e Giustizia – Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria.

 Banco del Mutuo Soccorso website  Darwin l'evoluzione?