A+ A A-

Movimenti

Dopo ventinove anni di ininterrotto lavoro dentro a quella fucina collettiva chiamata Banco del Mutuo Soccorso ecco aprirsi uno spazio dedicato all’autore, totalmente libero e in ogni caso non antitetico al gruppo d’origine. Si tratta dunque di un lavoro diverso giacché completamente sganciato dai codici e dalle regole che determinano il fare creativo di un gruppo solido e longevo quale quello che la formazione romana rappresenta.
Questo CD è totalmente strumentale come già “Garofano Rosso” e “Di Terra”, ma non è il risultato di un percorso collettivo come nell’abitudine del divenire suono del Banco. Si disvela qui un’altra avventura di Vittorio Nocenzi. Vengono alla luce frammenti di vita incastonati tra centinaia di concerti della formazione madre, da cui il compositore si stacca. Ne emerge così l’autore lanciato in un progetto singolo in cui il vincolo del fare insieme si trasforma e diventa impegno a fornire suoni per corpi che si librano nello spazio, per voci che disegnano storie, che creano personaggi attraverso i movimenti o la recitazione.
La musica che si svela dunque è carica come sempre di grande energia, sensibilità e padronanza del mestiere e presenta sfaccettature che pur riflettendo le diverse epoche di realizzazione, riescono a trasmetterci la forte tensione creativa, sia nella costruzione compositiva sia nella ricerca delle sonorità.
Ma c’è ancora di più in questa straordinaria antologia, giacché conserva intatta tutta la capacità di disegnare immagini secondo quel gusto che solo la migliore musica che ha origini nella fine degli anni sessanta ha saputo creare. Non la visionarietà della musica ma la visualità. La capacità, come in una pittura o in un fotogramma, di definire campiture, spazi, colori e luce.

Renzo Sicco

CD (V. Nocenzi) - RMA 2001

  1. Vestali
    musica: V. Nocenzi
  2. La caccia
    musica: V. Nocenzi
  3. Le profondità del blu
    musica: V. Nocenzi
  4. Doppie influenze
    musica: V. Nocenzi
  5. Tango de Océano profundo
    musica: V. Nocenzi
  6. Carillon
    musica: V. Nocenzi
  7. Dinamiche diagonali
    musica: V. Nocenzi
  8. Racconto di neve
    musica: V. Nocenzi
  9. Il giardino di Lindaraja
    musica: V. Nocenzi
  10. Le ali del blues
    musica: V. Nocenzi
  11. Passo a due
    musica: V. Nocenzi
  12. Il viaggio dell'orizzonte
    musica: V. Nocenzi
  13. Jouer la musique
    musica: V. Nocenzi
  14. Il suono delle parole 
    musica: V. Nocenzi
    voce recitante: Alda Merini

Testi

Il suono delle parole

Caro, dammi parole di fiducia
per te, mio uomo, l’unico che amassi
in lunghi anni di stupido terrore,
fa che le mani m’escano dal buio
incantesimo amaro che non frutta…
Sono gioielli, vedi, le mie mani
sono un linguaggio per l’amore vivo
ma una fosca catena le ha ben chiuse
ben legate ad un ceppo. Amore mio
ho sognato di te come si sogna
della rosa e del vento,
sei purissimo, vivo, un equilibrio
astrale, ma io sono nella notte
non posso ospitarti. Io vorrei
che tu gustassi i pascoli che in dono
ho sortiti da Dio, ma la paura
mi trattiene nemica; oso parole,
solamente parole e se tu ascolti
fiducioso il mio canto, veramente
so che ti esalterai delle mie pene.

Alda Merini: Fiore di Poesia, 1951-1997, Einaudi Tascabili

 Banco del Mutuo Soccorso website  Darwin l'evoluzione?